username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Stranezza

Mi diverte
ragionare
su quanto strano
sia, l'amore.
Cieco,
della persona amata
esalta bellezza
e meraviglie,
ma presbite
diventa nell'addio,
con occhio severo
guarda
della persona
un tempo a noi cara,
solo i difetti
e amare sfumature.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • Anonimo il 30/09/2011 23:56
    Perspicace pulzella procura palpiti persino patetici pessimisti. Perpetrata prodezza, proponesi protagonista per prime posizioni!
  • Aurora rossi il 13/07/2011 09:42
    L'amore è così , bella disamina, brava
    un saluto
  • Ivano Ciminari il 23/06/2011 13:08
    Strano, cieco, a volte feroce : l'amore è così . Brava davvero.
  • Sergio Fravolini il 17/03/2011 11:22
    Molto bella mi piace.

    Sergio
  • Anonimo il 05/09/2010 14:24
    Bellissima! Hai tracciato in modo perfetto il ritratto di una mia amica che oggi ha la memoria corta, direi molto corta!
    E questa poesia calza a pennello a lei. Ma vedrai che la leggerà emagari commenterà anche se si accorge che io faccio commenti che lei valuta sempre con occhio sospetto!
  • Don Pompeo Mongiello il 03/09/2010 15:15
    Molto piaciuta. Complimenti vivissimi!
  • Anonimo il 01/09/2010 15:48
    Quante riflessioni sull'amore... intanto noi continuamo ad amare per fortuna.
    Me la sono gustata questa riflessione, complimenti.-
  • Aldo Riboldi il 31/08/2010 22:55
    Verissimo quando l'amore è pieno e vivo tutto va bene... ma al primo accenno di stallo...
    "come ti vesti! sei un po' ingrassato... come sei sudato! " e via discorrendo. bella poesia
  • Anonimo il 31/08/2010 22:53
    È l'amore, durante e dopo, amore che giudica con due misure...

    Bella riflessione Lor...
    un bacio
  • denny red. il 31/08/2010 20:33
    un amore.. va sempre amato.. e rispettato. Penso.. Se.. io e te, abbiamo mangiato per anni! sullo stesso tavolo, e stesso piatto, e.. poi la storia finisce.. è impossibile che io dica in mezzo alla piazza.. che il tuo cibo faceva schifo.. o era velenoso.. Quindi.. tutto quello che si dice di negativo.. dopo una fine.. di un amore.. sono solo parole.. che gustano.. di veleno.. NON SO SE HO RESO L'IDEA.. C. M. Q. BELLA POESIA!!!!
    Sempre Brava!!!
  • Salvatore Ferranti il 31/08/2010 18:20
    sempre brava Lor...
    applausi infiniti
  • Maria Teresa il 31/08/2010 13:28
    Siamo noi strani non l'amore, quando amiamo "vogliamo" vedere alcune cose, quando non amiamo più ne vediamo altre ( che c'erano anche prima, ma noi...).
    Bella comunque questa tua riflessione
    A presto
  • Mario Olimpieri il 31/08/2010 12:19
    Inizialmente l'amore ha gli occhi appannati da forti sentimenti umani; quando poi questi vengono a sbiadirsi, allora tutto ciò che era virtù si trasforma in difetti, purtroppo!
  • Anonimo il 31/08/2010 11:49
    Credo che chi ha amato davvero non dimenticherà mai ne pregi ne difetti,
    chi è stato fregato e abbandonato forse per sopperire al dolore proverà disprezzo e amarezza. Ma l'amore è l'amore... Brava Loretta! Lylly
  • Anonimo il 31/08/2010 11:48
    poesia meravigliosamente... sincera e lucida... tu si che sai ragionare d'amore
  • Inchiappa Vito I Song il 31/08/2010 11:38
    Non sempre della persona amata si guardano i difetti una volta che è finito tutto. Se si è amato veramente non si possono dimenticare le sue virtù. Però ognuno ha i propri punti di vista.
    Piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0