PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ulivi

Cielo filtrato
tra i verdi rami d'ulivo,
aprono le braccia ad esso
come fece il Cristo
in segno di pace.

Raggi che filtrano
pensieri lontani.

Tronchi deformi
incurvati su se stessi,
spiralati come conchiglie di mare;
simili ad uomini
trapassati dal tempo,
si celano i segni dell'esperienza.

I nostri giorni
i loro secoli... .

Ulivi maestosi di questa terra
di troppi passati,
di un presente inquieto ed incerto,
loro sono ancora lì
pronti ad adattarsi
a questo mondo
che continua a variare.

Ulivi di un pianeta
forse non più adatto,
similmente all'uomo
non più adeguato...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 21/06/2015 00:12
    Bella descrizione degli ulivi e del loro simbolismo che filtra il cielo.

10 commenti:

  • Anonimo il 08/12/2011 18:42
    Ed hai vinto perchè la mia Giuria è seria e giudica testi anonimi oltre che fare le cose per bene senza preferenze di sorta (ed io che sono il Presidente della Giuria non voto).
    Quindi vanne fiera perchè il merito è tutto tuo se hai vinto.
    www. circoloculturaleluzi. net
    (Organizzatore del Bando Letterario Europeo di Poesia e Narrativa Città di Montieri)
  • Sergio Fravolini il 28/10/2010 11:09
    Nella memoria delicati ulivi.

    Sergio
  • GUIDO EDOARDO ORBELLI il 02/10/2010 18:06
    bellissima è la tua opera cara anfra, bellissima e molto profonda nel pensiero. gli ulivi si adattano, l'uomo non tanto: non c'è pace fra gli ulivi è il titolo di un vecchio valzer.
    ciao anfra
    guido orbelli
  • fabio salvatore pascale il 07/09/2010 14:14
    ulivi persi nella memoria di ogni persona, speranza di avere ancora la voglia di cambiare
  • niche chessa il 05/09/2010 17:12
    che bello e pieno il senso che dai alla vita degli ulivi e degli uomini, intrecciata fra loro nonostante i tempi e i ritmi diversi, in questa tua poesia. È un piacere leggerla!
  • Angela Francesca Russo il 05/09/2010 12:25
    citta di montieri, ogni tanto la tastiera mi si blocca... scusate...
  • Giacomo Scimonelli il 05/09/2010 11:28
    la tua è semplicemente poesia... piaciuta... complimenti
  • Angela Francesca Russo il 05/09/2010 11:25
    in realtà non me l'hanno fatto scirvere ma è una poesia che ha vinto il secondo premio studenti al bando internazionele letterario città di monti, e per me è stata una vittoria vincere co n ulivi in toscana bella sfida!!! grazie
  • laura cuppone il 05/09/2010 11:18
    é stato uno sfogo riflessivo a spingerti a scrivere di loro... anch'io
    li amo e rispetto come fossero miei "padri"...
    nella loro vecchiezza il senso del tempo... fermi e scelti per cercarsi.

    un abbraccio Angela Francesca...
    Laura
  • Aedo il 31/08/2010 19:53
    Immagini molto suggestive! Brava!
    Ignazio