PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Teatro burlesco

In un teatrino di periferia
Veniva rappresentato uno spettacolo
Da quattro centesimi...
Un tale con tono burlesco recitava
Della Gran Commedia una parodia...
Tra gli spettatori vi fu chi lo rimproverò
Per i suoi assai allusivi versi
Che a dei giovani ispirarono battute scurrili
Obbrobriose per il comune senso del pudore
E per le pure orecchie delle proprie consorti
Che durante il loro sbraitare poco accorti
Occhiolini d'accordo furono leste a lanciare
Verso speciali amici stanchi d'aspettare.
La morale direbbe a questi mariti adirati
Di spendere qualcosa in più e d'altro essere animati.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Raffaele Arena il 27/08/2011 14:23
    Secondo Darwin e la sua fondamentale teoria storica che si contrappone ad altre, discendiamo dalle scimmie (piu' simpatiche di noi), secono me il viver monogami e' rispettabilissimo ma talvolta porta a essplosioni di violenza o sottomissioni deporevoli. Certo bisogna sempre mantenere il limite, siamo esseri umani... Complimenti di questa tua poesia. L'immagine e la situazione che rimanda e' divertente.
  • Marhiel Mellis il 01/09/2010 12:56
    Ahahah!!!! preferisco pensare ironico... mariti che si scaldano per parole allusive mentre le mogli accanto approcciano oltre... Allegro caro Vito, a volte quel che appare non è! Un bacio tenero.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0