accedi   |   crea nuovo account

Dove sei finita mai?

O gioia
tu che piangi
tu che odori di pioggia.

Una carezza stanca
annuncia l'alba
nei silenzi rumorosi
sfuggiti dal sonno.

Splende ciò che sfiorisce
e m'avanza
ogni giorno il tenero amore germogliato
in una felice solitudine.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 02/09/2010 12:49
    Carissimo Sergio versi sempre degni d'un grande maestro.
    Musicalità eccellente ispirata ai migliori poeti ermetici... Leggere le tue opere è un impegno ed un dovere ma vanno snocciolate parola per parola poichè racchiudono un mondo intero di pensieri paure sofferenze dolore gioie perdute...
    Ti rivolgi spesso alla vita come una compagna di battaglia o un'amante misteriosa come hai slanci verso un amore immenso che fa palpitare il cuore di chi ti legge... Poesia allo stato puro e mi inchino a te ed alla tua maestria.
    Un abbraccio metafisico
    Gisella
  • Anonimo il 02/09/2010 09:16
    Forse è nella tasca profonda del cuore, dove tu l'hai riposta...
  • laura marchetti il 01/09/2010 21:49
    bravissimo... la gioia è nel leggere questi versi molto belli e raffinati, la tristezza comprendere il tuo stato d'animo
  • francesca cuccia il 01/09/2010 21:05
    cerca la gioia amico mio e lei ti raggiungerà.
    Bellissima poesia, versi stupendi.
  • Anonimo il 01/09/2010 20:32
    incantevole... nella sua tristezza -gioiosa-...
    ciao Sergio...
  • loretta margherita citarei il 01/09/2010 18:44
    intensa molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0