accedi   |   crea nuovo account

PALLORE

credo... che si sciolgano
che violino uno spazio aperto
... che scaglino dardi ciechi...
vedo i miei amanti
vedo solo il corpo che ho amato
Niente di me è più tra loro.
... Tasselli vagano memori di labile Memoria
ho amato forse solo il loro modo di amarmi

Ho combattuto il desiderio di
restare e restarmi ed essere restante.
pago l'incapacità di sciogliermi in lacrime e dimenticare.
Niente sconti per chi si rifiuta di Tagliare l'anima in rate.
il cuore mio non è carta... e i baci vostri non matita.

 

4
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Sergio Fravolini il 26/03/2011 09:17
    Molto bella mi piace.

    Sergio
  • augusto villa il 12/05/2007 22:36
    Molto bella ed un poco triste, come del resto lo è a volte la vita... accidenti, anch'io non piango, non ci riesco... ed il prezzo di ciò è alto... a volte troppo...,, Ciao!
  • laura cuppone il 27/03/2007 10:50
    bella... ho sospirato... hai trasmesso perfettamente
    bella e triste.
  • Teodoro De Cesare il 26/03/2007 12:24
    bella visione fatta di lacrime

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0