PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pensiero due

Vivo dentro mari d'orizzonti.

Privo d'ancore sul ponte
e nessuno al timone lei
è ogn'onda che mi assale
frusciante schiaffo di vetro e
dalle maglie tiepide sfugge
ma lascia un sapore
sulle mie lignee rughe
che sa già d'antico...

... la sete e ciò che la placa
sono le sue labbra di sale.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 02/09/2010 14:40
    Luce e Onde. Quanta Grazia!
  • Anonimo il 02/09/2010 13:35
    La sete placata da labbra di sale. Non so, ma io il mare lo avverto come fonte da amore. Bella
  • Anonimo il 02/09/2010 12:27
    Amore... mare... libertà... l'essenza dell'estate che sta per andarsene!
    Bravissimo!


    A. R. G
  • Donato Delfin8 il 02/09/2010 11:58
    Ottima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0