accedi   |   crea nuovo account

A mezz'aria... il respiro

Srotolato tra le cime
chiuse a balaustra sul paese,
come alti pioppi nel circondario dell'anima,
il verde sentimento della memoria
si leva sporgente e sereno
su la nativa terra,
quasi a misurarne il respiro.

Ricasca su le case
come oleose nubi che si abboccano
sulla mia anima
sottratta al tempo e tornata bambina;
ogni pensiero si raccoglie
nella tenerezza intensa
di quel viso che accompagna
uno sbuffo di cielo
slargato appena su due occhi chiarissimi.

Ecco, lo stringersi del giorno
sulla piazza assopita,
rende perfetto
il profilo dei passanti rilasciato a terra
e quel leggero passaggio di rondini
a mezz'aria...
come il respiro.

 

l'autore Maria Teresa ha riportato queste note sull'opera

Dalla silloge "... e un terrazzo per toccare il cielo".


1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Maria Teresa il 05/09/2010 23:57
    Grazie Ignazio e ben rivisto!
  • Aedo il 05/09/2010 11:27
    La tua bella poesia, scritta con ottimo stile, mette in rilievo l'intensità del ricordo, vivificato dalla nostalgia. Brava!
    Ignazio
  • Maria Teresa il 04/09/2010 15:37
    Grazie, amici. Un saluto
  • Giacomo Scimonelli il 04/09/2010 07:21
    scritta molto bene... piaciuta x l'intensità del pensiro..
  • Margherita Arnone il 03/09/2010 23:20
    molto bella... piaciuta.. brava..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0