accedi   |   crea nuovo account

Dimensioni

Potemmo godere
d'incomparabili confusioni
potemmo servirci
delle realtà delle voci
delle orecchie
e delle loro mani fedeli

Re Giorgio decise
d'offrire un vuoto a perdere
manipolando diffusioni di semi
per terre dalle diverse
dimensioni

Potemmo piangere
assuefatti dalla speranza
godemmo invece
di stupori miseri
seduti in platea
a guardare un telo
dalle sembianze di grande organigramma
distribuire humus nostalgico
disorientato
nazionalista

Imbocchiamo l'un l'altro
confusionari apocrifi sapori
che ormai è troppo tardi
per cogliere il bandolo
e tutti i colori
che è ancora possibile
solleticare herz di cuori
in subbuglio

Potemmo immergerci
nel fiume sacro
interamente
ma ora cerchiamo di riempirne il letto secco
con pioggia acida
in bicchieri
piccoli

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Anonimo il 24/09/2010 21:41
    Sei acuta come tenore entri nel cuore
    e con stupore l'asci l'odore...
    FANTASTICA!
    Lylly
  • laura cuppone il 05/09/2010 11:30
    Giacomo a volte ci vien da delirare
    perchè la febbre che abbiamo é fredda e bianca...
    dico solo che la nostra indifferenza non ci fa più vedere e che siamo intorpiditi da tutto questo "bene"... chiaramente parlo dell'occidente.. una grande farsa che sfiora il gran Guignol...
    la verità é che ancora l'essere umano non sa rapportarsi all'altro se non con la sopraffazione...
    la convivenza non sappiamo che cosa sia... sia nel piccolo che nel macro...
    siamo tasselli e lasciamo lo siano gli altri seppure di disegni diversi... chi su una poltrona e chi su un sasso...
    così é.

    ps... hai sparato bene... il commento dico..


    grazie
    laura
  • laura cuppone il 05/09/2010 11:24
    ange...
    questa é una miopia che si cura con la lontananza...
    comincio a vederci chiaro, ora... senza vedere niente...

    oddio... scusa...
    ti adoro sorella..

    Lau
  • Giacomo Scimonelli il 05/09/2010 06:50
    la bellezza della poesia è proprio nella sua complessità di frasi scritte e di parole particolari... il bello però è solo uno... il vero significato dell'opera lo puoi sapere solo tu.. per te ha grande valore ciò che hai scritto perchè frutto del tuo sentire... a me piace il coraggio che metti scrivendo opere che molti non capiscono e che possono interpretare con il proprio sentire... brava ... certo che io mi sono sparato un commento che rileggendolo mi vien da ridere... alla prossima
  • Anonimo il 04/09/2010 23:22
    Abbastanza complessa
    ma questo è il tuo fascino
    e anche una tua grande abilità,
    capace d'incantare e di incuriosire il lettore.
    Io amo il tuo scrivere
    anche quello che non comprendo
    baci tesoro
    Angelica
  • laura cuppone il 04/09/2010 17:32
    mi fa piacere lilly.

    grazie per la tua visita.

    Laura
  • laura cuppone il 04/09/2010 17:31
    ti ringrazio per il complimento sull'abilità ma non credo sia mia dote, ma piuttosto una innocente estorsione alchemica al linguaggio ...
    visto che possiamo leggere e leggere e leggere... a volte le parole si manifestano per magia e scrivendo... cerchiamo di fotografare un... fantasma!..

    la tua domanda é chiara: ci fai o ci sei?...
    beh, l'immaginifico é componente fondamentale per i miei "scritti", ma tutto prende una vera forma solo so si amalgama con la realtà...

    qui parlo di multietnicità.. di sangue conquistatore e di immigrazione...

    forse non sono chiara... ma é così che so scrivere... alla fine sono solo scarabocchi... l'accademia é cosa seria... purtroppo...

    grazie giovanni.
    laura
  • Anonimo il 04/09/2010 15:46
    Adoro la parola dimensioni... molto bella. Bacini Lylly
  • giovanni crisostomo il 04/09/2010 15:30
    Sei abilissima nel manipolare, mixare, stravolgere le parole. C'è un sottile fascino in ciò, che tu possiedi fuori misura. Ti confesso però il mio limite: con tutta la buona volontà e la predisposizione d'animo, non riesco a capire dove vuoi andare a parare. Sempre ammesso che ci sia questo intento da parte tua. Ci vorrebbe un manuale di istruzioni per quelli un po' tonti come me.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0