username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Smemo

Sconcertante pioggia
nel  deserto
d'elementi divini
capricciosi,
in flemma d'estasi
ferma
e bruciante,
delittuosi
d'amore proprio 
in eccesso
fosti tu sempre
libellula
per ruolo imposto
sorridente e pietosa.
 
Nulla di te 
può sfuggire:
a tratti, appari
 e ora, sorvolando,
annoti e rammenti
le pieghe dei rifugi
le onde lente
gli sfinimenti
i dolci ravvedimenti
dei declivi d'estate
fra la gente che sbaglia
eppure t'ama

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Giuseppe Tiloca il 05/09/2010 22:06
    Molto bella, ho notato che ti sei iscritto da poco, ma sei bravo.
  • giovanni crisostomo il 04/09/2010 18:39
    Armoniosa (si dovrebbe recitare), musicale, con ottima scelta dei termini e delle immagini. Mi ha coinvolto. Complimenti vivissimi.
  • Anonimo il 04/09/2010 12:16
    Sembri molto legata a questa persona!
    Sentimento puro seppur frenato!
    Ottima!


    A. R. G

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0