PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Inguine: il confine del desiderio

Rosa scura come il tramonto
sussurri la notte di questo mondo;
socchiudi le fauci dei tuoi petali ombrosi
scolpiti nel ghiaccio i tuoi capelli spinosi.

Un volto modellato d'argilla e rugiada
segnato appena dalla vita di strada
bianca nel volto, scura nel cuore
intreccia i minuti, imprigiona le ora:

ne tesse una notte, con una baia di stelle
dove attraccano i sogni, che si rifiutano di morire
che fuggono l'inferno del nostro dormire.

Sabbia di deserto, sabbia di mare
sabbia del tempo che non riesci a fermare;
il tempo fasullo, d'un amante infedele
che cerca nel mare, gocce di miele.

Lo sguardo dipinto del colore del mare
i capelli infuocati non si fanno toccare:
le labbra vogliose ti fanno sognare
l'incubo del sogno che non ti vuole lasciare.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti: