PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lento appassire

Lento appassire della mia fede nel genere umano,
petalo dopo petalo piegarsi del suo stelo,
crudele prosciugarsi di un'indesiderata linfa di fiducia.
Colgo questo fiore e lo stringo al petto,
attendendo rassegnata l'ingiusto morire
della dolceamara voglia di credere in una naturale bontà d'essere.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 05/09/2010 20:39
    bella
  • giovanni crisostomo il 05/09/2010 15:15
    Hai colto magistralmente un malessere che ci accomuna. Homo homini lupus; se pensiamo che ciò è stato detto secoli fa, non c'è da stare allegri.
  • giuliano paolini il 05/09/2010 10:54
    guarda meglio se hai perduto la fiducia non è lontano che devi guardare
    forse il tuo cuore è stanco di lottare, nella consapevolezza che da noi nasce il bello ed il rispetto per la libertà e la verità riposa il senso del tutto, quando la sintonia in quello che sentiamo è totale non ci può essere preoccupazione per quello che succede al di fuori dato che siamo totalmente impegnati a celebrare la vita e la bellezza
    p. s. un po' di sconforto di tanto in tanto è salutare e ci riporta alla realtà ma occorre perseverare altrimenti non si riesce a esprimere tutto il potenziale che ci è stato assegnato buon lavoro
  • Enrico Ferrini il 05/09/2010 09:12
    Bellissima... mi piace la tristezza che traspare dai versi, e mi piace che ci sia qualcuno in grado di pensare queste cose. Complimenti davvero