PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ridi!

Ridi!

Ridi di me

Ridi del mondo

Ridi spietata e argentina

Ridi come un'arma impietosa

Ridi e squarcia la sfera dei sensi

Ridi beffarda della noia settembrina

Ridi dell'altalena degli eventi

Ridi e illumina la sera

Ridi del mondo

Ridi di me

Ridi... senza mai abbandonare il mio sguardo

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • augusto villa il 07/01/2015 19:54
    ... senza mai abbandonare il mio sguardo...
    Bellissimo questo verso... in cui la poesia si raccoglie e trova pace!!! Bravissimo!
  • Cesira Sinibaldi il 02/05/2011 11:11
    Il riso beffardo che trafigge...
  • Vincenzo Capitanucci il 06/09/2010 09:24
    Andrea si... sa... nell'altalena degli eventi... oltrepassare il limite dei sensi...
  • Vincenzo Capitanucci il 06/09/2010 09:22
    Bellissima Andrea... ridi.. ridimensionami... ma non abbandonarmi mai... nella luce dei Tuoi occhi.. vivo...
  • loretta margherita citarei il 05/09/2010 20:29
    una risata al giorno toglie il medico di torno, piaciuta
  • Laura cuoricino il 05/09/2010 15:14
    Un po' ironica, con un dolore particolare... ridere, per dimenticare, ridere di noi stessi per ironizzare, riderà... e che rida!
    Originale e significativa.
    Ciao, Cuoricino.
  • Giuseppe Bellanca il 05/09/2010 13:30
    cosa dire leggo ironia mista a dolore. facciamo una risata ed andiamo oltre la vita è vasta. ciao Giuseppe.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0