PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nuvole meringhe

Divorai quei due stracci maldestri
di nuvole: meringhe insipide, prostrate
dinnanzi a ben più dolce ripieno.

Il suo seno riluceva, della porcellana
più raffinata; ma affiorava, celeste,
tra le vesti sconvenienti del suo desiderio.

 

0
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 07/08/2016 11:41
    Due quartine eccezionali, che meritano il mio plauso tutto.

5 commenti:

  • Enrico Ferrini il 14/09/2010 09:22
    Ma figurati l'idea era spogliare questa donna vestita di nuvole, quindi al massimo ti trovi senza vestiti ma non ti abbraccerà nessuna altra donna eheh
  • rosanna erre il 14/09/2010 01:17
    no, è che mi sembravano nuvole molto femminili quelle della tua poesia... e l'idea di trovarmi improvvisamente abbracciata ad un'altra donna mi ha inquietato un istante. Ma magari mi sono sbagliata, sono piuttosto brava a non capire le poesie altrui.
    ciao
  • Enrico Ferrini il 13/09/2010 21:00
    devi preoccuparti di cosa Rosanna? di rimanere senza nuvole?
  • rosanna erre il 06/09/2010 23:47
    bei versi... anch'io sto sempre tra le nuvole, oddio... devo preoccuparmi?
  • loretta margherita citarei il 05/09/2010 20:26