PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Eclissi notturna

Cerco il modo di confondermi
con questo mondo che cambia e gira
vorticosamente
che mi lascia senza fiato
che mi toglie ciò che sogno.
Ogni cosa scorre
e cambia
come le acque di questo fiume
nascosto tra i rovi.

Ma non fa niente,
perchè al momento giusto
saprò eclissarmi
così come si eclissa ogni notte la luna
privandomi della luce
lungo questa passaggiata.

saprò dire addio in silenzio
basterà la mia assenza.
solo per non vedere
il passato così diverso dal cupo presente.

svanirò senza che nessuno
se ne acorga
come fanno le stelle la notte
sostituite dalla pallida luce del mattino.

E anche io pallida luce notturna
verò sostituita da una luce
più giovane e fresca
più abbagliante, calda e rassicurante.

Anche io sparirò
e di me non resterà neanche il ricordo.
Chi mai vorrebbe la notte
quando può avere il giorno?
Chi desidera la luna
quando ha il sole?

Saprai mai però
cosa sono le ombre?

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Carla Maselli il 06/09/2010 21:06
    bella poesia, rispecchia benissimo uno stato d'animo, un po triste ma veramente bella!!!!!
    complimenti
  • loretta margherita citarei il 06/09/2010 16:26
    bella riflessione
  • Aedo il 06/09/2010 13:04
    In determinati momenti della vita ci si sente privati dei sogni e rimane solo il silenzio del perdersi. Poesia veramente significativa!
    Ignazio
  • ANGELA VERARD0 il 06/09/2010 12:38
    versi ben scritti, per struttura e contenuto...
    è palpabile il dolore tra le righe...
    molto bella
  • Anonimo il 06/09/2010 10:50
    Molto bella ed intensa brava