accedi   |   crea nuovo account

Generale

Una piccola
casetta
ereditata
in parte
ho,
dal momento
che unico
non
so';
come saetta
parto
per vederla
ancora,
sul pavimento,
di quella,
che la stanzetta
mia fu,
ancora
a terra
inermi ed impolverati
giacciono
ancora
dei miei soldatini
di plastica.
Il sovvenir
le membra mia
tutte scuoter,
eroi
de la mia fantasia
erano,
ed io
il loro generale,
che di battaglia
in battaglia,
alla vittoria
portar
senza nessuno
risparmiare.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • denny red. il 07/09/2010 23:39
    grande don, un vero generale.. bellissima!!!
    Ben scritta!!!
  • loretta margherita citarei il 06/09/2010 15:47
    bella, non c'è che dire
  • Agostino Griffante il 06/09/2010 15:41
    Però. Bella poesia complimenti. quanti ricordi con i giochi da bambino. io me li ricordo ancora. quante battaglie contro mio fratello o con lui. mi ricordo benissimo tutto e mi piace ricordarlo come una carezza sublime del vento. bellissimo. Complimenti.
  • laura marchetti il 06/09/2010 15:16
    ANCHE DA PICCOLO AVEVI UN GRANDE RUOLO
  • Anonimo il 06/09/2010 15:09
    Ricordi di una vita, di una tana che ci c'accoglie ancora dentro il cuore.
    Sublime

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0