PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Gare di moto

Tu che correvi felice ed ignaro
verso un destino a te ingrato
tu che felice vivevi il tuo sogno,
è stato un attimo, neanche un secondo,
non ti sei accorto che la vita finiva,
e con essa i tuoi sogni e la tua allegria.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • silvana capelli il 13/03/2012 14:07
    I giovani sognano, vogliono sentire l'ebrezza della fine della loro vita, poi le mamme, le spose piangono e pregano perchè loro non sono più!! sperano che il buon Dio, li abbia presi tra le sue braccia misericordiose! Breve poesia, intenso sentimento.
    complimenti...
  • Fabrizio Anselmi il 06/01/2012 23:32
    Guarda io parlo da pilota... ho la passione del motociclismo sin da quando ero bambino e so che vuol dire portare una moto di quelle... e per chi come noi bikers prova queste emozioni... alla fine non gli dispiace morire in moto... perchè muoiono per la loro piu grande passione...
  • salvo ragonesi il 10/09/2010 13:12
    Dura realta brutto destino correvo anch'io ma Lassu non mi hanno voluto. bei versi. ciao
  • anna rita pincopallo il 07/09/2010 15:20
    Mi ricorda canzone per un'amica di Guccini
  • loretta margherita citarei il 06/09/2010 20:27
    piaciuta, ma è un rischio calcolato il loro, prendono bei soldi, ma mi rattrista sempre la morte di un giovane
  • Salvatore Cipriano il 06/09/2010 19:36
    Si quanti stupidi crepano così, purtroppo
  • Anonimo il 06/09/2010 17:24
    fa riflettere questa passione

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0