PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Scriba

m'inerpico sopravvivendo
su questo proscenio
di arcani riferimenti trigonometrici pittografati
spalmati
su un'impietosa assetata
distesa desertica
gesti
suoni di clangori bronzei millenari
ferali
interminabili
Lostris
speme, scopo vitae
luce
di queste notti egizie
attingo
da melodie primitive
inspiro riflessi lunari
del silente Nilo
per decorare questo papiro
con preci e parole d'amore
che addolciscano
il distaccato cuore di Regina
RA
lode a te ed alla tua luce
fai splendere questo mio sentimento
illumina
questa mia primitiva poesia
di scriba

 

1
6 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 28/10/2016 23:53
    apprezzata.. complimenti.
  • Anonimo il 06/01/2013 15:23
    Una splendida composizione

6 commenti:

  • ignazio de michele il 07/09/2010 20:49
    commosso e grato di cotanta cortese attenzione
  • giovanni crisostomo il 07/09/2010 15:24
    Bravo Ignazio, magnifica lirica, ricercata al punto giusto, verseggiata elegantemente, ambientata in modo originalissimo. Complimenti vivissimi.
  • Ezio Grieco il 07/09/2010 10:01
    ... mi unisco al coro..
    Componimento ricercato, difficile, dotto; piaciutissimo!
    cl
  • Anonimo il 07/09/2010 09:50
    complimenti... il tuo eloquio è maestoso... unico!
  • loretta margherita citarei il 07/09/2010 08:25
    bellissima, ra dio del sole, ti ha illuminato, ottimi versi amico super caro
  • Giacomo Scimonelli il 07/09/2010 08:04
    poesia... illuminata... veramente bella... termini difficili però incastonati alla perfezione... piaciuta... complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0