PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il saggio viandante

Dalla vista di un convento
Almeno tal
Pareva
Ingannato
Il viandante
Sprovveduto,
Fu,
E nella trappola
Degli infami
Finì.

Chiese cosa volessero
Soldi,
Oro,
Una benedizione,
Uno schiaffo,
Tutto offrì
Il pastore
Nomade
Per aver la vita
Risparmiata.

A codesta offerta
Sbalorditi,
Impressionati,
I briganti
Lacrime
Versarono,
Sfidati
Erano stati
Dal poveretto.

Uno schiaffo
Divino
Di Gesù
Cristo
Aveva promesso
E i banditi,
Spaventati,
Scapparono.

La vita
Ebbe salva
Il cialtrone,
Della gente
L'ignoranza
Sfruttò,
Lezione questa
Imparata
Dal teatrino scadente
Dell'italiana
Politica.

 

l'autore vasily biserov ha riportato queste note sull'opera

Un ringrazianmento a Don Pompeo Mongiello, da cui ho tratto lo spunto per scrivere questa poesia!!


0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 12/09/2010 18:10
    Mettere in versi le attualità odierne fa molto piacere ai nobili di cuore, ma non ai cialtroni ed ai politici. Bravo davvero!
  • Anonimo il 09/09/2010 10:36
    bellissima, originale e assolutamente attuale
  • Maria Teresa il 08/09/2010 16:19
    Ironica e sottile ma veritiera.
    Complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0