PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La Crota

Quando la sera scende
ed il freddo sale,
è forse ora di scendere queste scale.
Sta attento alla testa,
e lasciati trasportare.
Ora siediti,
se un posto riuscirai a trovare,
altrimenti qualche minuto
dovrai aspettare..
e quando seduto sarai:
guarda lei,
guarda lui,
ma prima di tutto, chiama noi!
La tua fame, sazieremo..
e la tua sete addolciremo.
Il vino è per noi passione,
ed il salame,
suo sposo per tradizione.
Non è grande, ma si è in tanti.
Non è bella, ma piace
non a tutti, a molti.
Ma in fondo, cosa importa,
questa sera non mi peno
voglio solo vedere
il mio bicchiere sempre pieno.
Io stasera voglio cantare
e sopra i tavoli danzare,
voglio ridere e scherzare
e non mi voglio preoccupare.
Fino a quando,
sorridendo,
col suo passo fiero e lento
il suo conto poserà,
e da lì..
più nessuno riderà...

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 27/09/2010 14:17
    Complimenti accompagnati da 5 stelle. Un abbraccio, Miry
  • Giacomo Scimonelli il 19/09/2010 11:10
    poesia originale ma ben scritta.. piaciuta
  • Anonimo il 18/09/2010 17:11
    ... un mare di cose nei tuoi versi... Bravo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0