PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Consapevole

A volte nel tremore di un momento
puoi captare le speranze dietro la primavera,
come subbugli intrappolati nella coscienza,
la forma e il grido di quell'aria nelle scale
sottrae alle prime luci dell'alba
la sensazione che sarà sempre meglio.
Nel brulicare di distillate notti
a urlare a bassa voce
che hanno già trovato il modo di rinchiudere
l'immenso in una domanda sbagliata.
La formica sta trasportando la verità
non ha neanche l'intenzione di un paradiso,
c'è più saggezza nel verso di un grillo
che nel piangere di una preghiera.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 14/08/2013 04:37
    Molto apprezzata, complimenti.

4 commenti:

  • GUIDO EDOARDO ORBELLI il 26/09/2010 16:00
    don abbondio diceva che il coraggio chi non l'ha non può farselo venire, ma leggendo questa bella opera deduco che non è così. tu sei intrinsecamente coraggioso e meditativo. la preghiera giustamente non deve essere un pianto, ma un arricchimanto dell'anima. grazie per la tua bella opera. guido orbelli
  • loretta margherita citarei il 08/09/2010 15:54
    pesa molto la verità alla formica, belle riflessioni
  • giuseppe vailati il 08/09/2010 15:08
    Mi piacciono molto i due versi finali, hai espresso una verita' che condivido in modo splendido
  • Ilaria G. il 08/09/2010 12:24
    Com'è vero.. che il coraggio è l'arma migliore che abbiamo davvero bella..