accedi   |   crea nuovo account

I non amati

Gente sola e senza speranza
condannata all'abisso della dimenticanza,
contro ogni male lottano incessantemente
e di dolore han piena la mente.
Non conoscono requie o riposo
il loro animo di fatica è corroso,
per il mondo da soli osano errare
sapendo che non c'è chi li sappia amare.
Uno solo c'è che non li dimenticherà
chi li ha creati e anche li accoglierà,
quando la loro penosa esistenza terminerà.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Mario Olimpieri il 22/09/2010 17:36
    La sofferenza più dura è certamente quella di non essere amati e di non poter condividere con altri le proprie emozioni. Molto bravo
  • Ugo Mastrogiovanni il 16/09/2010 19:32
    Un accenno a questa gente che nostro Signore amava tanto e che ci raccomandò con:: "Ama il prossimo tuo come te stesso", ma che il mondo dimostra di aver dimenticato. Salvatore Cipriano, con modestia e convinzione ce li ricorda doverosamente come fratelli.
  • Annamaria Ribuk il 09/09/2010 22:28
    ... chi non si ama soffre... e il corpo parla... dolorosamnete...
    un abbraccio Ann!
  • Aldo Riboldi il 09/09/2010 21:30
    Anche nella disperazione più nera, non siamo mai soli...
    Bella riflessione...
  • Anonimo il 09/09/2010 16:49
    Chi non ama qui non ama neanche Dio!
    Ottima Tore!


    A. R. G
  • francesca cuccia il 09/09/2010 16:33
    Bellissime e vere parole per quanto tristi.
    Comiplimenti.
  • Anonimo il 09/09/2010 15:54
    Quanto dolore e solitudine... come un continente che si frammenta in migliaia di minuscole isole...
    Bellissimi e toccanti versi!!!
  • Anonimo il 09/09/2010 11:42
    bellissimi versi di amarezza e malinconia che dimostrano il tuo essere persona speciale e poeta del sentimento
  • laura marchetti il 09/09/2010 09:24
    bellissima riflessione... l'amore quello vero unico ed infinito
  • loretta margherita citarei il 09/09/2010 08:47
    triste ma vera riflessione, piaciuta
  • Daniela Di Mattia il 09/09/2010 08:39
    Molto triste ma lucidissima nell'analisi dell'uomo che in solutidine trascorre l'intera esistenza senza amore ma troverrà l'amore per l'eternità. Molto apprezzata.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0