accedi   |   crea nuovo account

Giornate di carta

La noia non conosco
e l'avvilente ozio
perché le mie giornate
trascorse tra la carta,
la fida penna in mano,
nell'animo m'infondono
tranquillità verace
per lieto e intenso agir.
Che splendide giornate!
Scrutando vo i pensieri
e i vivi sentimenti
dei validi poeti
del tempo che già fu.
Ammiro i chiari scritti,
i temi della vita
e l'abil verseggiar.
Talor pur io m'immergo
nel fresco mar dei versi
rimati o in libertà,
ed all'amica carta
affido sensazioni,
rivelo i miei segreti
e quel che detta il cuor.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Mario Olimpieri il 10/09/2010 18:43
    Grazie, amici, per condividere il medesimo amore per carta e penna, anche se oggidì a farla da padrone è il computer.
  • Giacomo Scimonelli il 09/09/2010 17:57
    non conoscere la noia... basta una penna in mano e i versi prendono forma e mi accompagnano durante la giornata... la poesia come compagna ed amica... bellissima
  • loretta margherita citarei il 09/09/2010 16:13
    :ciaoiaciuta
  • Anonimo il 09/09/2010 16:10
    Stupenda e condivisa... anche per me carta e penna sono le mie migliori compagne e i libri e i pensieri i miei migliori amici!
    Bravissimo Mario!!!!!!!!!!!!
  • Laura cuoricino il 09/09/2010 12:37
    È quel che sei, che vivi dentro e piano sulla carta conb la tua penna esprimi, dando vita ad emozioni, sensazioni...
    Ottima, Mario!
    Ciao, Cuoricino.
  • Maurizio Cortese il 09/09/2010 10:52
    È vero, la carta può riempire la giornata, ma se sulla carta non si trova un senso, il rischio del vuoto è dietro l'angolo.
  • laura marchetti il 09/09/2010 09:38
    UN TUFFO DENTRO LE CARTE... PER RIEMERGERE RICCHI DI POESIA... LA TUA

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0