accedi   |   crea nuovo account

Dove sei Sara?

Se fosse certa
la tua volontà
capirei l'ardire del tuo pensare
volto a un altro sentiero ...
Se quell'ansia di vivere
altrove,
tu giovane turbata coscienza,
fosse parola scelta
e capita
non apparirebbero così acerbi
quei tuoi passi voluti
avanzare nell'ignoto.
Ragazzina
d'occhi vivi,
già in frantumi di sogni,
pur ancora implumi
di saggezza,
dove sei,
dove riponi le tue emozioni,
sei salva da mostri erranti,
ridi, attendi o ripensi al fato,
scruti ancora lo stesso cielo,
o sei, desolata, nel buio feroce
della paura senza fine?
Se fosse la tua volontà
questa lontananza
forse sapresti pure
che non essere accanto
diviene crudele punizione
anche per te,
e, disperatamente,
per chi hai lasciato ammutolito
chiedendosi ora piangendo:
quando ho sbagliato
da decidere tu
il tuo stesso silenzio.

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 17/08/2013 06:15
    Molto apprezzata, complimenti...

5 commenti:

  • Roberto Tommasi il 29/11/2011 15:19
    Molto commovente, complimenti!
  • mariella mulas il 07/10/2010 16:21
    A tarda notte il 7 Ottobre del 2010 Sarah è stata trovata morta, uccisa e gettata in un pozzo dallo zio! Con dolore immenso penso al suo martirio e con la poesia dal titolo "Pallida tea" dedico il mio ricordo per lei che sarà sempre colmo di sofferenza e umanamente di rabbia verso colui che rappresenta il male assoluto!
    Ciao Sarah, angelo in vesti di fanciulla qui sulla terra, fanciulla ora angelo accanto a Dio!
  • loretta margherita citarei il 09/09/2010 16:12
    piaciuta
  • laura marchetti il 09/09/2010 09:34
    chi di noi nell'asolescenza non ha avuto contrasti con i genitori?... scagli la prima prietra
  • Anonimo il 09/09/2010 09:32
    bella e sofferta. Secondo me Sara e via con Il ragazzo lontano dalla famiglia, visto che con la madre non andava d'accordo e lei stessa non vedeva l'ora di andarsene da li. È il tormento di molti ragazzi del sud. La noia e la libertà troppo limitata dalla famiglia e dal paese.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0