PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La conquista dell'ombra

Distesa o seduta l'ombra è vissuta
lontano da sguardi lontano da risa
nel buio è scomparsa per bere e scopare.

Fa male sentire e non replicare, in questo sistema
morso da serpenti con denti veleni senza rimedi.

Malpagata e sfruttata l'ombra è adirata, non vuole il lusso,
non vuole l'eccesso, ma solo dignità per un sole riflesso.

Un urlo, un pianto,
l'ombra a infranto,
il patto col sole,
per strade ora si aggira spaventando
politici parrucconi e ricchi benpensanti.

Uomini e donne in giro per strade senza più ombre a cui replicare.
Il maledetto si nutriva di ombre, adesso non più, non canta e non balla
i capelli ha perso e una minorenne l'ha deriso, non più presidente
di un consiglio malato, senza ombre a pagare il debito di stato.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0