PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

1998 l'ottica filosofica -

Quella sera se ripetè l'occasione -
insieme co l'amico del rione -
come spesso da tempo se faceva -
all'osteria de fronte se'beveva -
quer vino un po tosto calabrese -
che arrivava genuino? dar paese.. -
mentre davo sfogo alle mie pene -
con stancanti ripetute cantilene -
continuavo a versà drento ar bicchiere -
provanno na punta de.. dispiacere -
quanno ar Suo, spesso, l'alt me intimava -
Lui comprese e al fine me spiegava: -
<nun te la prenne e fatte na ragione -

si stasera tu nun fossi in depressione -
berresti come me a poco a poco -
er bicchier nun te parrebbe sempre voto>. -

l'amico Gino mo sta in australia dal 1967
chissà si je capitan ste strofette?

 

3
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 28/08/2013 04:28
    apprezzata complimenti..

2 commenti:

  • Anonimo il 15/09/2010 16:53
    Che poeta un cantastorie
  • Anonimo il 11/09/2010 18:42
    Piaciuta, icastica!
    6, 5


    A. R. G