PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

IL VENTO D'AUTUNNO

IL VENTO D’AUTUNNO

Il vento d’autunno
non è più lo stesso
agita le foglie
incurante
che stanno per staccarsi.
Intona un’eco
di voci incostanti
i pensieri
ad ogni titolo
incontrano ostacoli.
Si sciolgono campane
e rintocchi liberi
risuonano
come prodigi di verità:

“le cose che più amiamo
siamo destinati a perderle”.

Il vento d’autunno
non è più lo stesso
insegue gabbiani
allo stesso modo
affamati di onde
e nuovi lidi.
È difficile arrendersi
alla nuova gemma
che non ci riguarda
e nello stesso tempo
ci appartiene da sempre.
Si sciolgono campane
e rintocchi liberi
risuonano
come prodigi di verità:

“le cose che più amiamo
siamo destinati a perderle”

le cose che più amiamo.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Riccardo Brumana il 27/03/2007 00:06
    riflessione un po' pessimistica, ma il più delle volte vera. molto bella.
  • Licia Missori il 26/03/2007 23:30
    Mi ci rivedo molto e mi piace tantissimo come l'hai conclusa, con un'eco...
  • sara rota il 26/03/2007 21:18
    Io penso che tutto ciò che più si ama, anche se andato perso, in realtà non lo è: in noi ne resterà sempre vivo il ricordo e è proprio fra i ricordi che si deve cercare. Bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0