PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Maternità ritrovata

E ancora cammino
su strade solo mie
ignorando tua materna presenza.
Ma ecco, mano amica
mi offre tuo volto
incastonato
in prisma di vetro,
che già scintilla per me
in ritrovata fede.
Ora percepisco Tua dolcezza
di Madre,
tua ubbidienza di figlia
al Suo volere santo.
Il mio cuore,
d'amore assetato,
esulta di gioia
e ti possiede
e mi possiedi
donandomi
il nome sacro di "figlia".

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 12/09/2010 00:05
    La tua fede è contagiosa, bellissima poesia...
    Un abbraccio Rosarita...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0