accedi   |   crea nuovo account

Tristezza e malinconia

Tristezza accoglimi,
sono io che adesso ti chiamo,
malinconia avvolgimi,
sono io che adesso ti chiedo la mano.

Solo voi adesso potete sorregermi,
tristezza e malinconia
vi chiedo scusa, non volevo offendervi,
ma adesso vi prego spegnete questa lenta agonia.

Dopo il torpore che mi donate
spunta sempre un raggio di sole,
sgorgano un mare di parole,
vi scongiuro non mi abbandonate.

Il dolore dell'anima
solo con voi posso affrontarlo,
tristezza e malinconia
siete la mia ancora di salvezza.
Fatevi raggiungere, tendetemi la mano,
mi sentirò sicuramente meglio,
per favore cancellate solo per oggi
questo improvviso ma aspettato dolore,
troppe lacrime mi hanno oscurato la vista,
gli occhi son rossi, mi bruciano, devo chiuderli.

Tristezza e malinconia
in voi mi perdo per non morire dentro,
in voi mi rifugio perchè non ho il coraggio,
non ho parole
per affrontare tanta sofferenza.

Domani vi scanserò,
cercherò un sorriso, un motivo valido
per respirare,
ma adesso solo con voi voglio camminare,
solo con voi per non affondare...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

22 commenti:

  • Elia Paglia il 21/09/2010 23:45
    bella bella davvero coplimenti!!!!!
  • Sergio Fravolini il 17/09/2010 19:45
    La tristezza e un valido sorriso per continuare.

    Sergio
  • terry Deleo il 16/09/2010 08:25
    "Fino a che non scosterete le tende delle vostre finestre, la luce non entrerà, così come non può entrare nella vostra mente se tenete le "tende" tirate. La luce è abbastanza potente da far muovere i mondi, è vero, ma non è in grado di scostare una tenda per entrare in voi: sta a voi farlo, dissipando tutti gli strati opachi che avete accumulato. Non appena scostate le tende, la luce entra improvvisamente nella vostra stanza, vale a dire nella vostra mente, nel vostro intelletto. E quando tutto si è rischiarato, allora comprendete come un pensiero luminoso possa santificare le creature e gli oggetti intorno a voi. Quindi, cercate di iniziare questo lavoro: dal mattino alla sera, sforzatevi di vivere finalmente nella gioia straordinaria di santificare tutto ciò che guardate, tutto ciò che toccate. "
    (O. M. Aivanhov)
    Buona giornata, Giacomo!
  • Anonimo il 15/09/2010 20:21
    un abbraccio accompagnato da complimenti + 5 stelle.
  • Anonimo il 15/09/2010 10:42
    Cercherò un sorriso, un motivo valido
    per respirare...
  • rudens roze il 14/09/2010 22:30
    Si muore dentro tra tristezza e malinconia, e si finisce col farsi avvolgere definitivamente e chiudersi in un bozzolo.
    Liberatene se puoi... ma non saresti poeta di tanta meraviglia
  • carolina verzeletti il 14/09/2010 21:22
    é bella, ma ha ragione Giovanna... a piccole dosi magari domani ci fai leggere una bella poesia di piccoli sorrisi
  • Anonimo il 14/09/2010 09:40
    Cercare aiuto alla malinconia e alla tristezza... Per non affondare ancora una volta
    nella sofferenza.
    Troppo dolore annienta la tua voglia di tornare a sorridere.
    Eppure il sorriso è una medicina potente. A piccole dosi... vedrai non sentirai più nulla... piu nulla!
  • Giacomo Scimonelli il 14/09/2010 07:58
    grazie a tutti x i commenti
  • ylenia 2010 il 14/09/2010 00:16
    giacomo, manda via la tristezza e la malinconia... torna a vivere, ti auguro tanta felicita
  • giulietta daVerona il 13/09/2010 23:34
    messer come capisco il tuo dolor che quasi la tristezza prendermi el cor, il tuo cor pace non ha solo una dama tu devi affrontar per riconquistar la tua libertà, fai questo e pace in te tornerà.
  • Annamaria Ribuk il 13/09/2010 22:35
    ... senza la tristezze e malinconia... non ci sarebbero nemmeno la gioia e felicità...
    ogni cosa a suo tempo... ... Ann!
  • Don Pompeo Mongiello il 13/09/2010 21:38
    La tristezza e la malinconia non fanno parte di un guajone come te. Bravo comunque per la bella poesia1
  • Antonietta Mennitti il 13/09/2010 16:16
    No amico mio, così non ci siamo proprio! Bando alla malinconia e su con la vita Giacomo!!!!!!!!!
  • Aldo Riboldi il 13/09/2010 14:40
    Tristezza e malinconia trasformate in antidoto per lenire il dolore... per renderlo quasi sopportabile. Bel pensiero, è vero poi tornerà il sole, ma intanto si soffre molto...
    Molto bella.
  • Anonimo il 12/09/2010 00:50
    una struggente parabola di malinconia... annullarsi nella tristezza... cercando in essa conforto perchè... non c'è pace per un cuore vero alla perdita del suo nettare di vita... bellissima
  • Anonimo il 11/09/2010 18:27
    Sensazioni e emozioni unite in solo essere se stesso.
  • Anonimo il 11/09/2010 18:17
    Ti saranno vicine, inevitabilmente... ma ti sono vicina anch'io, non sei solo, per quello che può servire...
    È dura, lo immagino... ma vicino a te c'è anche la speranza... non mollare. Sarà banale quello che sto per scriverti ma, dopo un temporale esce sempre il sole. Difficile crederci ora, ma sarò così.
    Bella poesia. Ti abbraccio
  • Anonimo il 11/09/2010 18:04
    E già... loro a differenza delle donne non ti abbandoneranno mai!
    Deliziosa!
    8, 5


    A. R. G
  • Anonimo il 11/09/2010 17:26
    Mi riconosco in queste sensazioni.
    Bella.
  • loretta margherita citarei il 11/09/2010 17:04
    celeste nostalgia, come la canzone di cocciante, bellissima
  • anna marinelli il 11/09/2010 16:46
    No, amico mio loro non sono di buona compagnia.. ma la poesia è sublime!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0