accedi   |   crea nuovo account

Canto

Guardo spesso
a te
o sera
nel nulla eterno.

E io osservo assonnato
innanzi a me
il vuoto
dei miei occhi.

Sono qui
solo col mio nulla
a scagliare lacrime
che trafiggono il mio azzurro tormento.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 30/07/2013 09:58
    Splendida.. complimenti

2 commenti:

  • Viky D. il 13/09/2010 00:15
    I tuoi occhi non sono vuoti, Sergio. Sono stracolmi della tua bellissima anima, che si riflette nei tuoi scritti.
    Un sorriso per te.
  • Laura cuoricino il 12/09/2010 22:04
    Una tristezza romanticamente dipinta!
    Bllissima, Sergio!
    Un incanto!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0