PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Io ti chiedo

Ed eccoti qui,
come si sta.. ad aspettare osservando come uno spettatore che non sa cosa sta succendo.
Intanto il tempo passa e tu sei lontano da me.
Ti chiedo solo un ricordo, un pensiero.
Che quelle frasi che mi fai leggere siano davvero per me.
Ti chiedo un pensiero. Una parola.
Fa che io continui a vivere dentro di te. Nel tuo cuore,
che come me, quando ti vedo, il cuore si ferma e sembra di scoppiare per quanto ricomincia dopo un po' a ribattere così veloce. Allora io ti chiedo, resta.
Non importa la lontananza, la tristezza, la malinconia e la nostalgia. RESTA.
Fallo, perchè lo vuoi anche tu.
È strano come le cose si riconciliano così dolcemente.
Stanotte ti ho sognato. Ho sognato che tu mi abbracciavi nel pullman, così dopo tutto questo tempo. Mi abbracciavi per un po' e poi dopo te ne andavi, via lungo il corridoio. Ed io incominciavo a sbattere i pugni e a piangere. Poi mi sono svegliata, e sono tornata alla realtà.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • denny red. il 14/09/2010 04:05
    ben scritta!! Rita, .. solo un ricordo, un pensiero.
    Ti chiedo una parola.
    Brava!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0