accedi   |   crea nuovo account

Amarsi

Il tuo corpo tra le mie mani
sentirlo muovere
Nell'impeto di un delirio
sentirlo gemere
Ridi, gridi e implori
Dopo un'ora che dolcezza
dopo un'ora che stanchezza

17/10/94 ore 17:10

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 22/07/2010 16:04
    Ahaha, che stanchezza! stupenda
  • sara rota il 25/09/2007 15:32
    Simpatico ed un po' veritiero il finale. Dopo tanta passione un po' di "assopimento" è normale.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0