accedi   |   crea nuovo account

C'è arte e arte

Mille marmi e mille anelli
doveva avere ancora Pigmalione,
eppure la Fortuna non lo avrebbe aiutato
a vedere forme e curve
come quelle della mia donna.
Mille altre lire
doveva avere ancora Orfeo
e tutte insieme non avrebbero creato
la melodia che la mia Euridice produce
quando respira ansimante,
quando le batte il cuore eccitata e
quando mi sussurra a bassa voce.
Da altre mille Vinci, Caravaggio e Sanzio
doveva essere abitata la Terra
e da nessuna di queste sarebbe nato
chi sapesse metter su tela
la stessa luce e gli stessi colori
del corpo della mia Madonna.
Quanto piangere dovete
scultori, musicisti e pittori tutti
per avere mille volte
nelle vostre sale
quel ch'io sol una ho nel mio letto.
Unite le vostre arti insieme,
e vi accorgerete di quanto
il piacere ideale che io ammiro
nella bellezza delle vostre arti
sia mille volte minore
del piacere reale che mi nutre
l'arte del fare l'amore.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0