PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Per Amor e Gelosia

Imàtonio el cor mio
a legger nel tacuin
delle danze di palazzo tuo,
el nome di quel...
digo "cavalier... SergioF"
invitato al tuo castello
chi è costui
che cotanto ardire,
osa sfiorar la
mente dell'amor mio?
Cotesta sera
vigliacca
m'avvilisce e
il ribollir del sangue
esploder le vene fa,
sotto questa trista luna
ubriaco di Te e de vin,
sfiderò crudel destin
e obligà la mia spada
a sguainar!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Donato Delfin8 il 14/09/2010 16:52
    Bravi Veronesi ( mi sa che ne avrete bisogno )
    sono curioso di come procederete con i versi... attenti che più che un ossimoro qui si finisce nell'Otello

    Bravi
  • loretta margherita citarei il 14/09/2010 08:24
    che dramma della gelosia, o romeo che sfarfalleggi tra farfalle, osi tu dubitar dell'amor di giulietta?
  • giulietta daVerona il 14/09/2010 00:26
    oh cavalier turbolento che di vin affoghi la mente e di spada minacci ferir quel pover messer che colpa non ha, un bagno freddo tu devi far.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0