accedi   |   crea nuovo account

Elegia ai politicanti

Li guardo, e mi chiedo
Perché?
Come s'azzardano a nutrire
d'inganno, chi si fida di loro?
S'io fossi il sole, altro che luce
gli toglierei: ma la vita,
che vanno sporcando
di oscenità, che lascerà
il puzzo di marcio
nei loro corpi bruciati.
S'io fossi il sole, sarei
un eroe? un prigioniero politico?
Sarei il sangue lercio che gli scorre dentro:
e per non morire da criminale,
non sarò il sole, ma un uomo soltanto
che crede che si possa cambiare.

 

3
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 05/09/2013 14:22
    apprezzata... complimenti...

1 commenti: