PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ti prego, non mollare

Ho fuggito lei, e chi faceva troppe domande
per inseguirti, per non ascoltarli.
Tu, che non volevi risposte!
Che ridere a voler amarti.

Ho percepito l'attenzione alla vita ed il suo profumo,
nella follia e in chi cammina sul suo filo.
Ho cambiato strada, mi son detto
"starai meglio senza regalarti",
e divenni un moncherino,
inutile persino a me stesso.

Che colpa ho io se mi annoio
e cerco un diversivo
alle fosse comuni del pensiero.

Credimi e non preoccuparti
se dico che va tutto bene
voglio solo non cambiare idea
a modo mio ridere,
e continuare ad amarti!

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0