username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Cinico amore

Auguro
al tuo cuore crudele
d'innamorarsi
veramente,
di correre felice
sul prato della primavera
e dopo aver assaporato
le gioie dell 'amore,
possa subire
la tristezza
dell'abbandono.
Vorrei che sentisse
lo stesso dolore
provato dall'autunnale
foglia,
quel triste suo volare
nel vento
e planando poi
su gelida terra,
macerata da pioggia
di lacrime,
struggersi, con sofferenza,
nel ricordo
dei giorni di sole.
Allora sì,
avresti coscienza
di ciò
che il mio cuore
soffrì allora,
nell'offesa
dal tuo cinismo.
Vorrei
che ciò ti accadesse,
carne viva, pulsante,
di rosso sangue
diverrebbe
il tuo cuore,
non la dura
pietra di adesso.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • Anonimo il 16/09/2010 01:07
    sperare che una pietra, sempre immobile nella sua durezza, all'improvviso acquistasse un'anima... e una poetica e utopica speranza... ciò che è grezzo per natura difficilmente può essere scolpito in una nuova verità... fantastica e originale questa tua ennesima lirica...
  • Emanuela Lazzaro il 15/09/2010 23:42
    Fino a qualche anno (precisamente fino a 6 anni fa ) fa ti avrei detto che la tua poesia rappresenta esattamente lo stato d'animo che albergava in me ed io osavo augurare proprio le stesse vicisettudini che tu prospetti, ad una certa persona. Mi piace pensare che le donne non siano delle foglie con cui il vento gioca ma siano più simili a dei ranuncoli di campagna che si slanciano nel prato, alla vita anche solo per una stagione. Ranuncoli con polvere d'oro tra i petali o con la rugiada che scivola a terra. Quindi certi sentimenti, certi rancori non sempre rendono più preziosa l'immagine che cerchiamo di dare agli altri.
  • Salvatore Ferranti il 15/09/2010 21:56
    sempre bravissima...
    applausoni
  • Cinzia Gargiulo il 15/09/2010 20:52
    Ti auguri che il suo cuore da pietra dura diventi carne viva capace finalmente di amare... eppure dietro queste parole si legge tanta amarezza.
    Molto bella!...
  • Anonimo il 15/09/2010 20:43
    Mi piace come quasi tutte le tue poesie.
  • Anonimo il 15/09/2010 19:54
    Servirebbe veramente? Non ne sono troppo convinta, ma so cosa vuol dire soffrir d'amore.
    Bella.
  • Anonimo il 15/09/2010 19:47
    Anche la pietra ha un'anima... a volte l'uomo ne è privo...
  • patty picci il 15/09/2010 17:49
    condivido il commento di Tania... molte persone sono incapaci di amare... e loro sono sicuramente sfortunati, senza sentimenti, zero sensibilità.
    brava Loretta
  • loretta margherita citarei il 15/09/2010 17:24
    amica mia lo sfortunato sicuramente è lui, provo un'enorme compassione per costoro...
  • laura cuppone il 15/09/2010 17:20
    chi soffrirà per lui
    avrà amato
    lui no..
    chi é più sfortunato?

    ma condivido il discorso sulla redenzione, anche se credo funzioni per pochi davvero...

    sei altruista e comprensiva..
    forse io sto smettendo...
    Lau
  • loretta margherita citarei il 15/09/2010 17:16
    cara laura, se il cinico rimane cinico, continuerà a fare il male ad altre persone,
    siccome sono un'inguaribile ottimista, credo nella redenzione degli uomini, poi chiunque non muta vorrà dire che pagherà il prezzo x quello che ha fatto, e molte volte è la solitudine.
  • Giacomo Scimonelli il 15/09/2010 16:56
    una rabbia incontrollabile in questi versi... finalmente hai svuotato ciò che racchiudevi nel tuo cuore... poesia forte ma bella
  • laura cuppone il 15/09/2010 16:44
    ... se d'amore non si soffre
    amor non si prova..
    onde per cui
    sarebbe ulteriore dono
    alla pietra
    un cuore di carne..
    io non augurerei che il cinismo per il cinico...
    forse lo sono più di lui
    ma inconsapevole e solo
    deve restare.

    Lau
  • Vincenzo Capitanucci il 15/09/2010 15:39
    Vorrei che Tu... vivessi... Cinico Amore... quello che Tu.. mi hai fatto vivere... forse Tu allora capiresti...

    Saggia L'Or... le cose per capirle a fondo.. bisogna viverle... in prima persona..
  • tania rybak il 15/09/2010 15:28
    forse certe persone sono incapaci d'amare? bella poesia
  • Anonimo il 15/09/2010 15:22
    Una pietra tenace, aspetta solo di essere scolpita, "aperta".
    Quando accadrà, potrà dirsi si fortunata.
    Mi piace.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0