username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Odori di Calabria

Tra vicoli dimenticati
e l'antiche chiese
perdemmo il senso dell'orientamento
- mentre una nuvola nera
non fece che cercarci
per tutto il pomeriggio -

Il fascino del passato
esaltò i nostri muscoli
insieme al desiderio d'avventura
- uno scatto dopo l'altro
dalle mura di cinta
alla porta meridionale
con l'insegna nobiliare -

Un ultimo brivido
prima di risalire
- il panorama verde scuro
con la costa punteggiata
di case allegre
dai tetti variopinti -

L'ombrello sbandierato
per fare una foto divertente
ed un vecchio bar
- tra caffè e sorrisi
pagammo il conto
alla cameriera spettinata -

Poi vidi un vecchio
sbirciare da dietro le tende
d'una rovinata finestra
- e nei suoi occhi
compresi che nessun tempo
si può fermare -

Dopo la fatica della risalita
fotografai una lapide
su cui era incisa una poesia
- l'ode d'un figlio ormai lontano
alla città che crede ancora sua -

Un paio di curve
furono sufficienti
per farci inghiottire
dalla faccia scura
dell'impavida valle
- Gerace scomparve
insieme alla sua rocca prepotente -

Stanotte ho sognato
di ritornare
- da solo ad incendiare il borgo
della pazzia di una nuova vita -

Chi mi potrà impedire
di rivederla ancora?

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 18/09/2015 11:20
    apprezzata... complimenti.

10 commenti:

  • GUIDO EDOARDO ORBELLI il 26/09/2010 17:43
    bella davvero, esprime la veracità di questa terra e dei suoi figli. bravo
    guido orbelli
  • Gabriella Salvatore il 17/09/2010 21:18
    Descrizione attenta di un paesaggio calabrese, terra splendida. Bei versi, come sempre sai cogliere il mondo che ci circonda e imprimerlo su carta molto bene! Complimenti!
  • Vincenzo Capitanucci il 16/09/2010 21:13
    Bellissima Salvatore... incendiare il borgo di nuova vita...

    nessuno...
  • Maurizio Cortese il 16/09/2010 18:07
    Poesia molto emozionante, direi calligrafica.
  • laura marchetti il 16/09/2010 08:41
    bellissima... immagini che catturano dentro ai tuoi percorsi ed alle sempre filosofiche ed affascinanti riflessioni GRANDISSIMO SAL
  • Anonimo il 16/09/2010 07:29
    .. e alla prossima vacanza nessuno ti impedirà di ritornarci...
    una bella cartolina, descritta con versi bellissimi come ormai
    ci hai abituati a leggere...
    bella Sal...
  • tania rybak il 16/09/2010 00:03
    non ci sono mai stata, ma dalle tue descrizione vorrei andarci, bella
  • Anonimo il 15/09/2010 22:28
    uno squarcio di mondo in poesia.
    Bellissima come sempre e ci dona un'immagine meravigliosa del tuo io sempre più splendido
  • loretta margherita citarei il 15/09/2010 21:41
    bella, complimenti salva, conosco bene la calabria, ero solita andare a Diamante, splendida spiaggia
  • Elisabetta Fabrini il 15/09/2010 21:25
    Bellissima... ora sono stata in Calabria pure io!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0