PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vedo

Vedo
lungimiranza di effetti
in alterne visioni
che valicano istinti
volti a virtuali sollievi.
E vedo facili illusioni,
come prede segnate
dall’imponderabile destino,
che inducono all’effimero
mentre all’angolo
attendono angeli
cacciati da Dio
a strappare l’anima ingenua.
Vedo scorrere
l’ombroso esiguo ciclo
di sorrisi e di pianti
nella vita che si riduce
lentamente come un lume
che lampeggia la fine.
Ma vedo, anche,
con occhi spalancati,
a catturare l’ultimo barlume di luce,
la forte mano tesa,
la consolante parola
fissata sul cuore,
l’irriducibile speranza
che resiste,
che vince la paura
nell’ infinita ultima solitudine.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • michele marra il 01/11/2008 19:32
    grande poesia
  • augusto villa il 23/07/2007 21:59
    Mi piace e mi affascina... forse perchè tocca molto nell'intimo... Brava!
  • Anonimo il 17/07/2007 18:46
    L'ultima parte mi è piaciuta perchè descrive la voglia di esserci comunque. Ciao
  • Riccardo Brumana il 26/04/2007 15:22
    avrei messo qualche rima per renderla più fluida. nel complesso non è male. brava
  • sara rota il 07/04/2007 23:05
    Un po' troppo studiata per i miei gusti...
  • Simone Veltroni il 02/04/2007 10:43
    Ottima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0