accedi   |   crea nuovo account

Considerazioni

Odio
le superficiali,
ipocrite parole,
di coloro che,
professando
religioso credo,
dinanzi ai mali
del mondo,
biascicano
le trite frasi,
domandandosi
del silenzio di Dio
e perchè Egli
non intervenga
ad aggiustar le cose.
Dio ha già parlato,
ma l'uomo
ha gli occhi e non vede,
ha orecchi e non sente,
ha braccia che inoperose rende,
ha gambe, ma non cammina.
È comodo
scaricar le proprie
responsabilità
sull'Essere Supremo,
fa comodo
aspettare, implorando
la manna dal cielo,
faticoso
è l'agire
per costruire
un mondo migliore.
Abbiamo un cuore,
usiamolo...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • mariateresa morry il 04/05/2012 14:07
    leggo e rileggo e sono molto d'accordo. Mi sovviene una frase molto forte, detta da un rabbino scampato all'olocausto nazista. Diceva quel saggio che nel " campo" , a vedere tali e tanti orrori, in molti si chiedevano dove fosse Dio. Lui invece ribadiva: io invece mi chiedevo dove fosse l'Uomo. In moltissime situazioni gli artefici del male, delle digrazie anche immani, sono gli uomini nella propria superbia ed arroganza mai morte.
  • tania rybak il 16/09/2010 23:42
    DIO FA PIOVERE ANCHè SUI INGIUSTI, MA MOLTI "GIUSTI" LAMMENTANO INGIUSTIZIA DELLE PROPRIE MANI... OTTIMA CONSIDERAZIONE, BRAVA
  • Pietro Saltarelli il 16/09/2010 22:02
    grande! Mi piace il tuo modo di esortare l'uomo a ricordarsi di avere un cuore.
  • Don Pompeo Mongiello il 16/09/2010 18:39
    La trovo più che giusta. Tra l'latro sempre scritta con maestria poetica. Complimenti!
  • Anonimo il 16/09/2010 14:41
    Il libero arbitrio ci appartiene, noi decidiamo se dirigerci verso
    il male o il bene... e ne siamo totalmente responsabili...
    nessuno da incolpare quindi, dici bene Lor!!
    Bella riflessione, grazie!!
  • rea pasquale il 16/09/2010 13:36
    Condivido abbastanza la tua bella poesia.
    A mio avviso noi umani, non potremmo mai capire Dio.
    Inoltre anche la chiesa crede, che il governo di Dio sul mondo sia limitato, proprio per concedere all'uomo una notevole libertà.
    Brava.
    Un caro saluto
  • Mario Olimpieri il 16/09/2010 13:10
    Inutile è piangerci addosso; rimbocchiamoci piuttosto le maniche e lavoriamo duro per migliorare noi stessi e per collaborare alla realizzazione di un mondo migliore. Ottime considerazioni
  • Giuseppe Bellanca il 16/09/2010 12:19
    pienamente accordo con te infatti anch'io avevo scritto qualcosa su questo tema... bravissima a farlo notare e nei versi ben ritmati. ciao carissima Lor.
  • Anonimo il 16/09/2010 11:38
    se tutti usassimo il cuore e basta il mondio girerebbe all'inverso, e sarebbe sicuramente MOLTO MEGLIO... bella riflessione... un abbraccio
  • Anonimo il 16/09/2010 11:38
    parole intrise di verità ... interiori... espresse da un cuore sincero in versi stupendi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0