username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Quell'alba

Affamata di vita,
vagavo ferita
tra i rami d'un tramonto.

Sull'esile cerbiatto
lei stava china.
Il suo sguardo severo
arrossì in me
l'ardito pensiero
di potermi
anch'io allattare al suo seno.
Se pur d'un castigo
intuivo la sposa,
lei era: così luminosa, che
non pensai e senza farmi vedere
presi a seguirla lungo la sera.
Sfuggente sparì nella notte
come d'inverso a una luna
che si confonde all'aurora.
Solo dagli occhi di chi vuol
vedere, si lascia guardare.
Io ero: assetata della sua luce
e nella rugiada la seppi trovare.
Dipinta di gocce, ancora dormiva;
il suo letto d'uva pareva un altare.
Mi sdraiai dinnanzi a lei
ed il polso le sollevai
per muta adagiarlo
nell'incavo
del mio pallido fianco.
Il respiro calmo
soffiò via la ferita,
ma mentre il vento
curava, il battito
forgiò una catena.
Con la mano l'accarezzavo:
le cosce, la schiena.
Salii fino alla voglia
che aveva sul collo, poi
i folti capelli tra le mie dita.

Baciai le sue labbra,
non come
si bacia una foglia
per ricordarmi che
una volta, un'alba,
anch'io
ho amato la Vita.

 

2
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Giuseppe Amato il 24/12/2010 12:29
    Diamine è uno scritto trascolorante come il collo di una colomba al sole!!!! Cangiante e quindi aperto ad interpretazioni che portano lontano... esporsi mi diventa davvero difficile e mi attesto sull'immediatezza dei versi che suonano in arpeggi bellissimi
  • Alessandro Bartoli il 08/11/2010 13:03
    ups... piena DI sorprese... sorry!!!!
  • Alessandro Bartoli il 08/11/2010 13:03
    Ma allora sei piena sorprese!!!!!
  • Anonimo il 31/10/2010 18:56
    Rimango senza parole... notevole!
  • vincent corbo il 18/09/2010 12:11
    Questa mi era sfuggita; possiede una tenerezza intrisa di una misteriosa e strana malinconia.
  • Aedo il 16/09/2010 19:44
    Una poesia affascinante, che cattura come un racconto ammaliante: ho intravisto due tinte, il rosso della passione e l'azzurro della delicatezza sentimentale. Bravissima!
    Ignazio
  • Anonimo il 16/09/2010 19:03
    ciao io penso che la tua sia davvero una meravigliosamente ambigua poesia - by tonino
  • loretta margherita citarei il 16/09/2010 16:48
    bella poesia, molto dolce nelle immagini
  • Salvatore Ferranti il 16/09/2010 14:31
    brava rosanna.
    bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0