username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Uno, due, tre!

Giocavamo a campanone
uno, due, tre
ed il sasso raggiungeva veloce
la casella
a piedi pari si saltava,
e guai a chi barava!
Meta il numero più alto
con l'ansia di voler scalar
la vetta,
un gioco che andava fatto in fretta,
poi arrivati sulla cima,
si ritornava a ritroso
e ricominciava il gioco.
Inconsapevoli abbiamo
continuato a saltare,
pulci nell'universo della vita
ed ogni anno una nuova casella
raggiunta tirando il sasso
e avanti tutta, in salita...
Il tempo!
L'unico gioco che non torna
mai indietro,
ci si può voltare a guardare,
un ricordo ma senza cadere,
o stare troppo seduto,
chi si ferma è perduto!
Il tempo,
forse la sola cosa giusta
che passa per tutti,
per i belli e per i brutti,
per chi ha i soldi e chi tira
la cinghia,
per chi ha il lavoro
e chi non c'ha 'na...!
Uno, due, tre...
E chi è fortunato
... arriva a 100!

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • denny red. il 19/09/2010 00:56
    il tempo passa.. il gioco continua..
    un lancio di dadi, e tutti a guardare..
    Splendida!! Laura.. MA.. IN CHE ANNO SIAMO..???
    CIAOOOOO!!!!!
  • Salvatore Ferranti il 17/09/2010 19:53
    dei bei ricordi in versi... strepitosa...
  • patty picci il 17/09/2010 18:00
    e già, i nostri giochi erano questi, quante risate spensierate
    e ora ne è passato di tempo
    tempo che inesorabile scorre...
    bravissima, mi è piaciuta veramente tanto
  • Simone Scienza il 17/09/2010 16:27
    La Lally speranza
    mi riempie la stanza
  • alice costa il 17/09/2010 15:41
    un bellissimo ricordo abbinato ad una seria e vera riflessione...
    Brava!!!!
  • Gabriella Salvatore il 17/09/2010 15:18
    bELLISIMA RIFLESSIONE SUL TEMPO CHE PASSA, MOLTO BELLA!
  • loretta margherita citarei il 17/09/2010 15:12
    ricordo il gioco lo chiamavamo la campana bella
  • rea pasquale il 17/09/2010 14:44
    È vero, il tempo non guarda in faccia a nessuno, tuttavia la cosa non mi consola tantissimo.
    Piaciuta.
    Un abbraccio
  • anna rita pincopallo il 17/09/2010 14:38
    un... due... tre... quattro... cinque... stelline piaciutissima mi hai ricordato di quando giovane ci giocavo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0