PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'irriverenza del mi Romeo

Vento indisponente
sussurri al mi cor
parole tremanti d'amor
sotto 'sto pioppo imponente
il mi messer irriverente
ha avuto l'ardir
di accarezzar-mi con calda man
spostando merletti e sottane,
nel medesimo istante
rossore alle gote
d'improvvis
ghè urla... messer... messer..
me faria un piaser
sposta la spada
che dolor sentir...

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • francesca cuccia il 03/10/2010 15:45
    Questa è la storia che fa vincere l'amore e non morire nel dolore, mi piace, bravissima.
  • Donato Delfin8 il 19/09/2010 16:58
    Ecco lo sapevo... ardito? naaaa arspada

    bravi
  • Giacomo Scimonelli il 18/09/2010 22:59
  • Viky D. il 18/09/2010 17:59
    mi si turba la giulietta!!! si voglio sapere anch'io come finisce!
  • loretta margherita citarei il 18/09/2010 16:09
    accipicchia alla spada! la comare veronese, cazzina x natura, vuol saper come va a finir?
  • Paola B. R. il 18/09/2010 15:34
    Carina l'idea del botta e risposta... bella coppia di poeti
    o solo un che si diletta???
    Bravi/o/a
  • Cinzia Gargiulo il 18/09/2010 14:25
    ... ... Ah bè Giulietta bisogna avvisare Romeo che con la spada ci deve andar piano... specie con le signore alle prime armi...
    Ciao...
  • Sergio Fravolini il 18/09/2010 12:26
    ... l'infinità dell'amore. La passione stravolgente. Mi piace.

    Sergio
  • Salvatore Ferranti il 18/09/2010 11:39
    giulietta e romeo...
    simpatica poesia
    ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0