username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'irriverenza del mi Romeo

Vento indisponente
sussurri al mi cor
parole tremanti d'amor
sotto 'sto pioppo imponente
il mi messer irriverente
ha avuto l'ardir
di accarezzar-mi con calda man
spostando merletti e sottane,
nel medesimo istante
rossore alle gote
d'improvvis
ghè urla... messer... messer..
me faria un piaser
sposta la spada
che dolor sentir...

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • francesca cuccia il 03/10/2010 15:45
    Questa è la storia che fa vincere l'amore e non morire nel dolore, mi piace, bravissima.
  • Donato Delfin8 il 19/09/2010 16:58
    Ecco lo sapevo... ardito? naaaa arspada

    bravi
  • Giacomo Scimonelli il 18/09/2010 22:59
  • Viky D. il 18/09/2010 17:59
    mi si turba la giulietta!!! si voglio sapere anch'io come finisce!
  • loretta margherita citarei il 18/09/2010 16:09
    accipicchia alla spada! la comare veronese, cazzina x natura, vuol saper come va a finir?
  • Paola B. R. il 18/09/2010 15:34
    Carina l'idea del botta e risposta... bella coppia di poeti
    o solo un che si diletta???
    Bravi/o/a
  • Cinzia Gargiulo il 18/09/2010 14:25
    ... ... Ah bè Giulietta bisogna avvisare Romeo che con la spada ci deve andar piano... specie con le signore alle prime armi...
    Ciao...
  • Sergio Fravolini il 18/09/2010 12:26
    ... l'infinità dell'amore. La passione stravolgente. Mi piace.

    Sergio
  • Salvatore Ferranti il 18/09/2010 11:39
    giulietta e romeo...
    simpatica poesia
    ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0