accedi   |   crea nuovo account

Si accartoccia la foglia

Rossa
s'accartoccia
la foglia.
Passa,
si sconcia,
e il ramo spoglia.

Guardo
al davanzale
il mondo presso.
Tardo
m'assale
un sentir oppresso.

Il tempo
piovoso
e di nebbia.
M'attempo,
e uggioso
m'affibbia.

Al tepore
d'un caldo camino
estivi ricordi
accendono il cuore
con te vicino
che ti raccordi.

Il vento
a raffiche spazza
tutte le foglie,
m'ancor io sento
che non spezza
le mie voglie.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • ottavio fortin il 15/03/2011 23:53
    Gratiulantium stultorum ante speculum... ma credo sia più attinente:
    est perdere posse par critica!
  • emilio tasca il 15/03/2011 09:41
    Grazie Antonietta anche per la presa di posizione. Penso nessuno voglia sentirsi dire sempre bravo, si può accettare un giudizio negativo ( è nelle cose di questo mondo di poter non piacere a tutti) ma da chi si limita solo a dire a tutti che non sanno scrivere o peggio essere presi in giro no, non è corretto né educato. Ho letto il tuo profilo che mi ha attratto, leggerò dopo qualche tuo componimento. Ciao.
  • Antonietta Mennitti il 14/03/2011 19:40
    Bravo Emilio, in questo sito compaiono sempre più Sapientoni che non sanno scrivere, per giunta...
  • ottavio fortin il 09/03/2011 23:28
    Criticare... ho commentato altri scritti che ho trovato molto belli, se il tuo non mi è piaciuto amen... puoi anche evitare di scrivere io vado per la mia convinzione!!
  • emilio tasca il 09/03/2011 17:01
    Già non mi va di parlare con chi non ha il buongusto e l'educazione di non mettere una sua foto vicino al nome come facciamo tutti o quasi. Poi con chi si limita solo a criticare senza scrivere... No ci fai una bella figura.
  • ottavio fortin il 08/03/2011 00:16
    sarà pure buono il Gianni ma la poesie no!
  • emilio tasca il 18/01/2011 21:06
    Grazie Giacomo, troppo buono.
  • Giacomo Scimonelli il 18/01/2011 18:26
    versi di vera poesia...