PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'impotenza

Le mani che ti sentono pulsare
non sono più le mie
che ho tolto io per primo,
lo so e non me lo scordo.
Dovrei forse non pensarci
e lasciar scorrere tutto
ma preferisco accecarmi
fissando ancor la scena
che chiudere le palpebre
fingendo non m'importi.
Io non so se è solo brama
la foga massacrante
che mi scava al pensiero
ma di certo so che ora
sei un po' meno mia.
Ed è giusto e non è giusto
allo stesso tempo.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Francesca La Torre il 19/09/2010 16:27
    rammarico per una decisione presa, ma forse c'e' ancora amore?!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0