username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Chiudere gli occhi

poggiare la testa su un cuscino
poggiare la mente sul riposo
distendere gli occhi come il corpo umano

da qui
i pensieri escono dal bunker del cervello
durante il giorno meccanizzano il nostro agire

di notte
fuggono e come valanga si ripresentano
sotto un altro aspetto

ci fanno pensare al domani

non c'è momento migliore
la massima rappresentazione
dell'impegno cerebrale
avviene proprio mentre siamo inermi
come se avessimo le mani alzate
e il pensiero davanti a noi
col fucile della programmazione futura.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonino R. Giuffrè il 19/08/2016 12:27
    ... ben strutturata ed efficace sul piano emotivo. Piaciuta.

2 commenti:

  • Laura sansone il 11/05/2011 17:15
    Mai come di notte i pensieri sono liberi... escono fuori e a volte fanno rumore anche nel silenzio... bella bella...
  • loretta margherita citarei il 20/09/2010 16:29
    il pensare piaciuta riflessione

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0