PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il memoriale di Pascal

Hai affidato ad un foglietto
ripiegato sul tuo cuore,
da scoprire dopo morto,
l'invocazione al vero Dio,
non quello dei filosofi:
infallibile intuizione
che dall'orgoglio
terge la mia anima.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 20/09/2010 18:29
    Bella complimenti.
  • loretta margherita citarei il 20/09/2010 16:09
    profonda riflessione, ho letto pascal, piaciuta
  • Anonimo il 20/09/2010 15:57
    Bella poesia che esula dai soliti temi e parla del problema importante della fede. ciao
  • Ugo Mastrogiovanni il 20/09/2010 14:51
    Maurizio Cortese scrive anche per fede, perché possiede un credo straordinario per tutto quello che fa. Questi versi, anche se ricordano e onorano un assunto del famoso filosofo, attestano che l a fede è la qualità migliore del nostro essere. Peggiore di tutto è l'orgoglio, quello che Maurizio dimentica anche quando gli dico che può essere orgoglioso della sua poesia.
  • Salvatore Ferranti il 20/09/2010 14:36
    una bella poesia davvero
    bravo Maurizio-..
  • Paolo La Montagna il 20/09/2010 11:52
    Nelle righe infuocate di Blaise Pascal, come in questi pochi versi, la potenza e l'imperscrutabilità della Fede, in barba alle piccinerie del quotidiano.
  • anna marinelli il 20/09/2010 10:10
    mi è piaciuto questo tuo rappportarti da pari ad un Grande.. bel messaggio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0