accedi   |   crea nuovo account

Piccolo capolavoro

Un mondo senza luce
nel mio cuore stanco
e di se stesso
più nulla.

L'umana inumanità
di un perdono
ch'io sperai
fosse immortale.

Andrò fuggendo
dal mio passato
una quiete tempesta
che oggi resta.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 21/09/2010 17:31
    I fantasmi del passato confondono i nostri passi, correre più forte di loro non si può... se non abbandoni la corazza di tristezza che appesantisce il tuo desiderio di vita...
  • Laura cuoricino il 21/09/2010 17:10
    Vera e sconvolgente... un 'piccolo capolavoro'!
  • rudens roze il 20/09/2010 20:52
    Sì, piccolo capolavoro. Bravo!
  • loretta margherita citarei il 20/09/2010 20:15
    bella
  • vasily biserov il 20/09/2010 19:56
    che bella poesia... l'umana inumanità, la quiete tempesta, belle espressioni che possono descrivere la realtà di ogni individuo! bravissimo!!
  • Anonimo il 20/09/2010 19:39
    Il perdono, la ricerca dell'umanità sono dimensioni del nostro essere che animano le scelte e la progettualità spesso delusa dall'inganno. Poesia amara e significativa, sintesi di saggezza!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0