username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Lutto del cuore

E tutt'un tratto ho capito di essere in lutto.
Inconsapevolmente,
infelicemente,
piangevo quella morte.

No, non era pianto,
non erano lacrime,
era un urlo dell'anima.

Passavano i giorni,
passavano le notti,
ma non c'era dolore tangibile.
C'era però
tanta tristezza,
vuoto e un'incolmabile malinconia,
come se tutto fosse cambiato,
come se ora non potessi essere felice,

ma nemmeno triste.
No, tutto era grigio.
No, tutto era statico.
Come se i colori fossero morti,
si,
i colori,
la vita,
la felicità,
la tristezza.

C'era solo attesa,
attesa,
attesa di fine lutto,
da quando tu te n'eri andato,
da quando l'amore era morto.

Ma davvero è morto l'amore?

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • angela testa il 11/10/2010 20:48
    Brava... porta la mente... oltre l'universo azzurro...
    l'amore non muore... l'amore rinasce sempre...
  • laura marchetti il 20/09/2010 22:40
    hai reso l'angoscia ed il dolore di una fine... ma l'amore rinasce hai presente la metempsicosi?...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0