username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Stupido gioco

Sono distratto
- più di quanto
io possa mai ammettere -

Sono scontento
dell'andamento dei titoli
in borsa e delle notizie
che vanno in onda
sul quarto canale
- ma allora
perchè non spengo
il televisore? -

Vivrei meglio
se la smettessi di pensare
sempre alla stessa cosa
- fossi meno ansioso magari
sarebbe meglio -

La morte non esiste
è solo uno stupido rito di passaggio
che ha fatto bingo
ancora una volta
e sta incassando
il primo premio
ed anche il secondo
- ma ha davvero senso
andarsela a predere
con la fortuna
di questi tempi? -

Lo scherzo é riuscito
ma solo a metà
- fingiamo di ridere
mentre serriamo i pugni... -

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Antonella Camerlingo il 27/09/2010 22:30
    Realtà dei nostri tempi, bella e vera. Davvero bravo
  • ELISA DURANTE il 21/09/2010 22:37
    La morte si sconta vivendo, ha detto un Poeta. È triste che ciò valga anche oggi, nel terzo millennio. Ma sono solo momenti, ti auguro e auguro a tutti. A volte per fortuna si ride davvero, senza l'amarezza della finzione. Mi hai fatto riflettere... e non in uno specchio!
  • Anonimo il 21/09/2010 22:02
    si, mi piace... serrando i pugni come controllo sulla nosra rabbia,
    il voler controllare -la borsa-...
    è far finta... bella!
  • Maurizio Cortese il 21/09/2010 21:29
    Amara conclusione, da leggersi non come disillusione, ma come più tenace attaccamento alla vita.
  • Anonimo il 21/09/2010 19:00
    Una filosofia di vita "prendi l'acqua dalla fonte senza chiederti da dove arriva"
    oppure vivere senza "vivere davvero" e serrare i pugni pieni di mosche...

    amara verità, si sceglie il proprio modo di vivere, pagandone le conseguenze...
    smackkk
  • Elisabetta Fabrini il 21/09/2010 17:48
    Mi spieghi cosa volevi dire con questa poesia??
    ciaoooo
  • Giacomo Scimonelli il 21/09/2010 15:57
    complimenti... piaciuta...
  • Gabriella Salvatore il 21/09/2010 14:32
    Bellissimi versi di riflessione, dove "l'avere" supera "l'essere" e i valori veri della vita vengono sminuiti. Bella poesia!
  • Anonimo il 21/09/2010 14:02
    Dovremmo essere ironici e superficiali in questa società che non pensa, che esalta il mito del possedere, che crea le differenze sociali e condanna chi ha un'autonomia pensante. Una riflessione critica significativa, anche sociologica. Sei UNICOOOOOOO!!!!!!
  • Anonimo il 21/09/2010 12:31
    Poesia forte Salvatore.. ma noi teniamo i pugni chiusi
    bravo
  • Anonimo il 21/09/2010 11:47
    Parole sante, bravo
  • anna rita pincopallo il 21/09/2010 09:22
    bravo Salva poesia forte per affrontare le vicissitudini della vita... serriamo i pugni e andiamo avanti
  • Angela Francesca Russo il 21/09/2010 08:29
    stupendo poesia che fa riflettere in questa vita in retro marcia...
  • laura marchetti il 21/09/2010 08:18
    la morte vince sempre ed arriva sempre puntuale ad incassare il premio, ma forse sta a noi puntare tutto sulla ruota del destino...
  • loretta margherita citarei il 21/09/2010 07:58
    bella riflessione, sì stringiamo i pugni, bellissima salva

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0