PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L' onore

Niun
la mano mea
fermar pote,
quanno in essa
la spada
de lo avo meo
in pugno
abe,
et colui
che la donzella
e l'onor meo
offender,
certo
al cor
da essa
trafitto
est.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Grazia Denaro il 08/02/2012 14:33
    Difendere l'onore nei tempi antichi era un dovere!
  • Giacomo Scimonelli il 21/09/2010 23:14
    per difesa dell'onore... piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0